Spiedini di maiale con susine tardive

228

Gli spiedini di maiale con prugne tardive  è il piatto con cui partecipo al contest Aromi Giallo Malvasia, indetto in occasione dell’evento “Il Giallo della Malvasia” che si terrà l’1 e il 2 ottobre 2016 presso la Corte Agricola La Faggiola (PC).
Per questo evento la Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini e la Strada del PO e dei Sapori della Bassa Piacentina hanno lanciato in collaborazione con ALMA e AIFB, questo meraviglioso contest, con l’obiettivo di far scoprire i prodotti agroalimentari piacentini ad un pubblico social specializzato.

Ho pensato tanto a cosa potesse esaltare il gusto del Malvasia (a me è capitata una meravigliosa bottiglia di  Malvasia Frizzante 50 Vendemmie 2015 della Cantina Valtidone) utilizzando almeno un paio di prodotti della mistery box inviata ad ogni partecipante.

Per scoprire ogni prodotto nel dettaglio andate a leggere il mio articolo: Il Giallo della Malvasia, contest per la valorizzazione dei prodotti piacentini.

Alla fine ho deciso di utilizzare: l’aglio bianco Delfanti, il miele Piacentino di Tarassaco dell’Azienda agricola Il Poggio e le susine tardive Maldotti, preparando uno spiedino di maiale e susine lasciato a macerare nel vino Malvasia, scottato sulla piastra e poi ho terminato la cottura in forno glassando con il miele al tarassaco con l’aggiunta di semi di papavero.

Sembra complesso… ma è più facile a farlo che a dirlo! Sono pronta per la sfida… e tu?

aromigiallomalvasia_laforchettasullatlante_1843

Spero con questa mia ricetta di aver valorizzato al meglio i prodotti agroalimentari piacentini ed il vino Malvasia.
Grazie all’organizzazione per questo contest, ho avuto modo di provare dei prodotti meravigliosi!

Incrociamo le dita ed in bocca al lupo a tutti gli altri partecipanti!

Spiedini di maiale con susine tardive per “Aromi Giallo Malvasia”

Porzioni 8 spiedini

Ingredienti

  • 500 grammi Pancetta di maiale fresca una fetta molto alta in modo da ridurla a cubi con cotenna
  • 30 Susine tardive 24 per gli spiedini + 6 da cuocere in forno
  • 1 bicchiere per macerare carne e susine Malvasia Frizzante 50 Vendemmie 2015
  • 3 cucchiai Miele di tarassaco
  • 2 cucchiai Semi di papavero
  • 4/6 spicchi Aglio bianco in camicia
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Istruzioni

  • Taglia la pancetta di maiale a cubi tutti uguali, te ne serviranno 3 per ogni spiedino. (Lascia la cotenna se vuoi che la carne sia più croccante e saporita).
  • Lava bene le susine, asciugale ed incidile leggermente sul lato lungo per far fuoriuscire il nocciolo.
  • Prepara gli spiedini (io ho usato quelli di ferro ma puoi usarli anche di legno) alternando la carne alle susine (infilzandole per il lato corto cosi da non farle aprire durante la cottura).
  • Quando saranno pronti tutti gli spiedini (io ne ho preparati 8) mettili in una ciotola larga, bagnali con 1/2 bicchiere di Malvasia, aggiungi due spicchi di aglio in camicia e un pizzico di sale.
  • Nel frattempo fai scaldare una griglia di ghisa, la useremo per la prima parte della cottura degli spiedini.
    Preparate anche la salsa al miele: scalda a fuoco basso 3 cucchiai di miele insieme ai semi di papavero. Non deve cuocere ma questo passaggio serve a rendere il miele liquido e ad amalgamarlo con i semi di papavero in modo da poterlo distribuire meglio sugli spiedini.
  • Quando è tutto pronto togli gli spiedini dal Malvasia e falli cuocere sulla piastra, meno di un minuto per lato.
    Poi passali in una teglia da forno, aggiungendo 3/4 spicchi di aglio bianco e 5/6 susine intere.
    Bagna gli involtini con il malvasia rimasto e fai cuocere in forno a 180° per 15 minuti.
  • A metà cottura, togli dal forno e glassa con il composto di miele e semi di papavero.
    Ultimata la cottura, impiatta servendo gli spiedini con le susine e l’aglio. Entrambi si saranno arrostiti e saranno diventati un’ottima salsina di accompagnamento… ovviamente se ti piace il sapore dell'aglio arrosto, io ne vado matta!
    Ovviamente accompagnate il piatto con un bicchiere di Malvasia Frizzante 50 Vendemmie 2015.
Chef: Daniela – La forchetta sull’atlante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Like
Close
Daniela Ceravolo © Copyright 2021. All rights reserved.
Close