Chi sono

Daniela Ceravolo

chisono
Daniela – la forchetta sull’atlante

Classe 1980, figlia del profondo Sud Italia e nipote di una tradizione culinaria che ha le sue radici nella contaminazione da parte di varie culture.
Da piccola osservavo le grandi donne della mia famiglia preparare pranzi e cene con facilità e maestria: bastava un pugno di farina e pochi altri alimenti ed il gioco era fatto!
Cucino da sempre ma solo da universitaria ho iniziato a cucinare tutti i giorni,  all’inizio per sopravvivenza e poi, sempre più, per passione.
Sposata da quasi un anno, condivido l’amore per il cibo e la cucina con Nicolò, infallibile nei dolci e nei lievitati.
Dalla mia famiglia e dalla mia terra ho imparato il piacere della condivisione e della convivialità e grazie a gli insegnamenti di mia madre riesco a preparare un pranzo improvvisato in dieci minuti.

Cucino un po’ di tutto seguendo due filoni ben precisi: da una parte la scoperta e riscoperta dei “piatti delle origini”, le ricette tradizionali e di famiglia… non solo della mia famiglia, ma idealmente di ogni famiglia che si siede al tavolo per condividere un pezzo di vita.
Dall’altra parte amo la sperimentazione ed i prodotti di tutto il mondo, credendo fermamente che in un piatto con un nome strano, in un frutto tropicale o un insieme di spezie possa ritrovarsi una ricetta che è “famiglia” per qualcuno.

La cucina per me è ispirazione, è emozione, è un pezzo di memoria che improvvisamente viene a galla stimolata da un odore, un sapore o semplicemente un pensiero. A volte mi sorprendo di ciò che la mia mente da bambina ha incamerato: sapori e odori come un’eredità atavica tramandata dalle donne della mia famiglia.

Questa strana memoria atavica mi fa sempre partire dalla sensazione che voglio trasmettere e da lì lavoro sul creare o ricreare un gusto che ho ben chiaro in mente, utilizzando sempre materie prime di eccellenza, altra nota che contraddistingue la mia cucina: la ricerca continua e spasmodica delle eccellenze in ogni campo; dalla cipolla rossa piatta ormai quasi estinta, all’aglio nero fino ad arrivare al finger lime che gelosamente coltivo sul balcone di casa.
Ciò che entra nei miei piatti deve avere una storia, deve raccontare e trasmettere qualcosa e deve essere eccellente.

La forchetta sull’atlante nasce proprio per non fermarsi nella propria comfort zone ma per trasportare i sapori del passato in una cucina che strizza l’occhio alle mille culture che ci circondano.

Daniela

La forchetta sull’atlante è anche una pagina Facebook, una bacheca su Pinterest, su Tumblr e un profilo Instagram… inoltre potrete seguirmi sul mio profilo Twitter personale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close
Daniela Ceravolo © Copyright 2021. All rights reserved.
Close