Gnocchi di zucca con finferli, guanciale e briciole di castagna

409

Gnocchi di zucca, tutti li amano, pochi riescono a cucinarli bene! Vuoi sapere il segreto per l’impasto? Te ne parlo oggi!

In più ti racconto la mia esperienza con un pregiato oleificio pugliese con cui ho creato il perfetto condimento per i miei goduriosi gnocchi di zucca.

E’ arrivato l’autunno? Mah in realtà a Roma il tempo cambia ogni giorno e navighiamo tra una prolungata estate e un anticipato inverno. L’autunno sembra non voler arrivare, almeno a livello metereologico.

Io invece ho sempre più voglia di cibi autunnali: castagne, zucche, minestre e vellutate. Ho voglia di passare le giornate davanti al caminetto, sotto al plaid e mangiare cibi caldi e confortanti. Invece questo ottobre è proprio strano: il tempo corre velocissimo, ho una terribile influenza a causa dello sbalzo delle temperature e nei mercati si vede ancora frutta e verdura estiva.

Io però ho detto basta! Invece di fare il cambio armadi, ho fatto il cambio degli alimenti ed ho iniziato a comprare tutti quei cibi autunnali che tanto bramo!

L’occasione di preparare una buona ricetta autunnale è arrivata grazie alla collaborazione con l’Oleificio Cericola  che molto gentilmente mi ha fatto recapitare un meraviglioso box con dentro alcuni prodotti.

L’Oleificio Cericola produce olio extra vergine d’Oliva Classico, Denocciolato e Biologico. L’azienda basa il suo livello di eccellenza sulla contemporanea propensione verso la tradizione, avvalendosi dell’impegno e dell’onestà derivanti solo da una gestione di tipo familiare, e verso il futuro impiegando mezzi di trasformazione all’avanguardia e nuovi sistemi di allevamento per la coltivazione di oliveti super intensivi.

Si distingue per essere stato il primo frantoio ad adottare la tecnica di estrazione di olio da pasta di olive denocciolate. Tale tecnica, successivamente migliorata, ha permesso di sviluppare un brevetto direttamente all’interno dell’azienda. Il processo di produzione dell’olio extra vergine di oliva segue un percorso rigorosamente controllato in tutte le sue fasi: dal ricevimento della materia prima al confezionamento finale per garantire al consumatore qualità e gusto.

Io ho avuto modo di provare il loro denocciolato – un olio ottenuto mediante istantanea e parziale separazione dei noccioli dalla polpa. Questo procedimento permette di ottenere un prodotto dalle caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche di migliore qualità e maggiore attitudine alla conservazione -.

Quando proverai gli gnocchi di zucca scoprirai il perché della mia esaltazione! Sono morbidi e compatti allo stesso tempo e sprigionano un gusto rotondo che avvolge completamente il palato.
Inutile dire che la prima volta è stato un fallimento, ho provato e riprovato tante volte prima di riuscire ad azzeccare la ricetta giusta. Sai qual’era il mio errore? Aver letto centinaia di ricette online che prevedevano di bollire la zucca! Continuava a sembrarmi strano si potessero poi addensare ma… “se lo scrivono in tanti”.

Mai affidarsi ai blog online! 😀 A parte gli scherzi, purtroppo mi rendo conto che online ci sono tantissimi siti in cui le ricette probabilmente non vengono provate o – ancora peggio – vengono copiate da altri siti mettendo dosi e procedimento a casa.

Il mio errore è stato credere che se tanti blog continuavano a scrivere di bollire la zucca probabilmente era la procedura più usata e quindi giusta, ma continuavano a non tenere la cottura. Poi ho iniziato a leggere articoli e post provenienti dall’altra parte del mondo ed ho scoperto che parecchie ricette straniere avevano in comune un’altra cottura. Ho quindi scoperto il segreto!

Il colpo di genio – o forse il segreto di pulcinella – è far cuocere la zucca al forno, in modo da farla ammorbidire ed al tempo stesso asciugare così da avere un impasto perfetto.

Spero vivamente che questa ricetta ti possa piacere, io mi sono divertita molto a prepararla e a scoprire questo nuovo Oleificio di cui ti parlerò in modo ancora più approfondito nella prossima ricetta che sto realizzando. Un piatto che utilizzerà un condimento a base di olio extravergine d’oliva e limone… una vera delizia! 🙂

Aspetto come sempre i tuoi commenti sul piatto e sull’olio e se vuoi saperne di più sull’Oleificio Cericola ti suggerisco di dare un’occhiata al loro sito web: www.oleificiocericola.com dove troverai tantissime informazioni dettagliate sulla loro produzione.

Spero vivamente che questa ricetta vi possa piacere, io mi sono divertita molto a prepararla e a scoprire questo nuovo Oleificio di cui vi parlerò in modo ancora più approfondito nella prossima ricetta che sto realizzando. Un piatto che utilizzerà un condimento a base di olio extravergine d’oliva e limone… una vera delizia! 🙂
Aspetto come sempre i vostri commenti sul piatto e sull’olio e se volete saperne di più sull’Oleificio Cericola vi suggerisco di dare un’occhiata al loro sito web: www.oleificiocericola.com dove troverete tantissime informazioni dettagliate sulla loro produzione.

Gnocchi di zucca con finferli, guanciale e briciole di castagna

Porzioni 4 persone
Preparazione 40 min
Cottura 20 min
Cottura zucca 1 h
Tempo totale 2 h

Ingredienti

  • 1,5 kg Zucca Devi ottenere 600 grammi di polpa
  • 300 grammi grammi Farina 00
  • 1 Uovo
  • Sale
  • Olio extravergine d'oliva
  • 2 fette Guanciale amatriciano spesse
  • 200 grammi Finferli
  • 100 grammi Castagne
  • Salvia
  • 1 bicchierino Grappa per sfumare

Istruzioni

  • Il primo step dipende da te: hai trovato una zucca piccola più o meno del peso indicato? Segui la prima procedura!
    Se invece hai comprato una zucca grande, oppure un pezzo di zucca vai alla seconda procedura!
  • HAI UNA ZUCCA INTERA DELLE GIUSTE DIMENSIONI? SEGUI QUESTA PROCEDURA!
    Scalda il forno a 200°. Lava bene la zucca esteriormente, posizionala sulla leccarda del forno su cui avrai adagiato della carta forno.
    Tutto qui: metti la zucca in forno e dimenticatela fin quando non riuscirai a trapassare la buccia con una forchetta.Il tempo dipende dalla dimensione della zucca, dalla tipologia e ovviamente dal tuo forno.
    Ti posso assicurare, però, che per bruciare la zucca dovresti veramente dimenticarla per tantissime ore.Per una zucca di circa 1,5/2 Kg ti ci vorrà almeno un'ora.
    Quando sarà cotta potrai facilmente "sbucciare" la zucca semplicemente con le mani (se le hai di amianto) o con una forchetta.
  • HAI UNA ZUCCA ENORME E VUOI USARNE UNA FETTA? OPPURE HAI COMPRATO DIRETTAMENTE UNA FETTA DEL PESO INDICATO? SEGUI QUESTA PROCEDURA!
    Scalda il forno a 200°. Lava bene la zucca, posizionala sulla leccarda del forno su cui avrai adagiato della carta forno.
    Non è importante al momento togliere semi o filamenti.
    Al momento non aggiungere sale o olio, il tuo intento è quello di far cuocere la zucca facendo evaporare l'acqua al suo interno cosi che rimanga la polpa saporitissima.Il tempo dipende dalla dimensione della zucca, dalla tipologia e ovviamente dal tuo forno.
    La zucca sarà pronta quando la polpa sarà cosi morbida da essere sfaldata con una forchetta.Per una porzione di zucca di circa 1,5/2 Kg ti ci vorrà almeno un'ora.
  • OCCUPIAMOCI SUBITO DELLE CASTAGNE CHE HANNO BISOGNO DI TEMPO!
    (Potresti prepararle anche il giorno prima volendo)
    Lessa le castagne in acqua calda, fin quando non saranno morbide, poi lascia raffreddare. Una volta raffreddate sbuccia e riduci come delle briciole molto grossolane.
    Infine saltale in padella con un giro d'olio extravergine d'oliva Cericola, non dovranno friggere ma diventare croccanti.
  • Qualsiasi procedura tu abbia seguito, ti troverai con una zucca con polpa asciutta e soda, con una consistenza tale da poterla schiacciare con una forchetta o con uno schiacciapatate.
    Una volta schiacciata, lasciala raffreddare.
  • Utilizza una spianatoia infarinata oppure una grande ciotola per amalgamare la polpa di zucca con la farina, l'uovo e il sale.
    Lavora bene fino ad ottenere un impasto abbastanza compatto e abbastanza liscio da poter essere diviso in più parti.
    Forma dei filoncini e taglia gli gnocchi in pezzi da circa un paio di centimetri. Io ho realizzato degli gnocchi abbastanza grossi ma puoi farli ovviamente anche più piccoli!
    Dai agli gnocchi la forma che desideri: puoi utilizzare il classico attrezzo apposito oppure i rebi di una forchetta o addirittura con le mani.
    Per questa ricetta io volevo rendere l'idea degli gnocchi rustici e veloci da realizzare quindi ho semplicemente formato delle palline e con un dito le ho scavate al centro dando quindi la forma che vedete.
  • ORA È IL MOMENTO DI PREPARARE IL CONDIMENTO:
    Pulisci bene i finferli con una pezzetta leggermente bagnata, i funghi vanno puliti con pochissima acqua. Tagliali a fette e lasciali da parte.
    Taglia il guanciale e fallo saltare in una padella antiaderente, mi raccomando: niente olio per saltare il guanciale, usiamolo successivamente.
    Quando il guanciale sarà rosolato aggiungi i finferli e dopo qualche minuto sfuma con un bicchierino di grappa.
    Cuoci a fuoco alto fino a quando l'alcol sarà completamente sfumato. Regola di sale, aggiungi un giro di olio extravergine d'oliva Cericola e fai amalgamare il tutto; se necessario, aggiungi un cucchiaio di acqua di cottura.
  • Infine, lessa gli gnocchi per pochi minuti in una pentola di acqua salata; la cottura sarà molto veloce quindi bisogna essere pronti a scolarli con una schiumarola appena saliranno in superficie.
    Saltali nella padella con il condimento e delicatamente incorpora il tutto aggiungendo qualche foglia di salvia.
    Da servire aggiungendo un filo d'olio extravergine d'oliva Cericola a crudo e le briciole di castagna.
Chef: Daniela Ceravolo
Portata: Main Course
Cucina: Italian

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Like
Close
Daniela Ceravolo © Copyright 2021. All rights reserved.
Close