Gnocchi di zucca con finferli, guanciale e briciole di castagna

0 0

Directions

E’ arrivato l’autunno? Mah in realtà a Roma il tempo cambia ogni giorno e navighiamo tra una prolungata estate e un anticipato inverno. L’autunno sembra non voler arrivare, almeno a livello metereologico.

Io invece ho sempre più voglia di cibi autunnali: castagne, zucche, minestre e vellutate. Ho voglia di passare le giornate davanti al caminetto, sotto al plaid e mangiare cibi caldi e confortanti. Invece questo ottobre è proprio strano: il tempo corre velocissimo, ho una terribile influenza a causa dello sbalzo delle temperature e nei mercati si vede ancora frutta e verdura estiva.

Io però ho detto basta! Invece di fare il cambio armadi, ho fatto il cambio degli alimenti ed ho iniziato a comprare tutti quei cibi autunnali che tanto bramo!

L’occasione di preparare una buona ricetta autunnale è arrivata grazie alla collaborazione con l’Oleificio Cericola  che molto gentilmente mi ha fatto recapitare un meraviglioso box con dentro alcuni prodotti.

L’Oleificio Cericola produce olio extra vergine d’Oliva Classico, Denocciolato e Biologico. L’azienda basa il suo livello di eccellenza sulla contemporanea propensione verso la tradizione, avvalendosi dell´impegno e dell´onestà derivanti solo da una gestione di tipo familiare, e verso il futuro impiegando mezzi di trasformazione all´avanguardia e nuovi sistemi di allevamento per la coltivazione di oliveti superintensivi.

Si distingue per essere stato il primo frantoio ad adottare la tecnica di estrazione di olio da pasta di olive denocciolate. Tale tecnica, successivamente migliorata, ha permesso di sviluppare un brevetto direttamente all’interno dell’azienda. Il processo di produzione dell’olio extra vergine di oliva segue un percorso rigorosamente controllato in tutte le sue fasi: dal ricevimento della materia prima al confezionamento finale per garantire al consumatore qualità e gusto.

Io ho avuto modo di provare il loro “denocciolato” un olio ottenuto mediante istantanea e parziale separazione dei noccioli dalla polpa. Questo procedimento permette di ottenere un prodotto dalle caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche di migliore qualità e maggiore attitudine alla conservazione.

Dopo aver provato questo l’olio denocciolato sulla classica fetta di pane, ho pensato fosse perfetto per un piatto che amo molto: gli gnocchi di zucca a cui ho deciso di aggiungere elementi caratteristici di questa stagione. Nascono cosi gli Gnocchi di zucca con finferli, guanciale e briciole di castagna.

Avete mai provato gli gnocchi di zucca? Sono meravigliosi…perché morbidi e compatti allo stesso tempo. Io ho provato diverse volte prima di riuscire a farli buoni, poi ho scoperto che tutte le ricette che trovavo in giro facevano bollire la zucca e gli gnocchi non tenevano la cottura. La genialata – non mia eh, ho poi scoperto col tempo che si trattava del segreto di pulcinella – è far cuocere la zucca al forno, in modo da farla ammorbidire e asciugare in modo da avere un impasto perfetto.

Provare per credere, fidatevi!!

 

Spero vivamente che questa ricetta vi possa piacere, io mi sono divertita molto a prepararla e a scoprire questo nuovo Oleificio di cui vi parlerò in modo ancora più approfondito nella prossima ricetta che sto realizzando. Un piatto che utilizzerà un condimento a base di olio extravergine d’oliva e limone… una vera delizia! 🙂
Aspetto come sempre i vostri commenti sul piatto e sull’olio e se volete saperne di più sull’Oleificio Cericola vi suggerisco di dare un’occhiata al loro sito web: www.oleificiocericola.com dove troverete tantissime informazioni dettagliate sulla loro produzione.

(Visited 30 times, 1 visits today)
Gnocchi di zucca con finferli, guanciale e briciole di castagna

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Adjust Servings:
1,5 kg Zucca da ridurre in polpa ed ottenere circa 600 grammi
300 grammi Farina 00
1 uova
Sale
Olio extravergine d'oliva Oleificio Cericola
2 fette spesse Guanciale amatriciano
200 grammi Funghi finferli
100 grammi Castagne
q.b Salvia
1 bicchierino per sfumare Grappa

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Lactose Free
Cuisine:

Ingredients

Share

Steps

1
Done

Lavate bene la zucca e dividetela in grossi spicchi, eliminate i semi e lasciate la buccia.
Ponete la zucca in forno caldo a 180/200°C per un'ora circa.
Ricordate: il tempo di cottura della zucca dipende dal vostro forno, dalle dimensioni e dalla tipologia.

2
Done

A fine cottura la polpa della zucca si staccherà facilmente dalla buccia cosi da avere una consistenza da poter schiacciare con una forchetta o con uno schiacciapatate.
Lasciate raffreddare.

3
Done

Utilizzate un tagliere in legno infarinato oppure una grande ciotola per amalgamare la zucca con farina, uovo e sale.
Lavorate bene fino a ottenere un impasto abbastanza compatto e dividetelo in più parti.
Formate dei filoncini e tagliate gli gnocchi in pezzi da circa un paio di centrimetri (io volevo degli gnocchi grossi, ma potete farli anche più piccoli!).
Date agli gnocchi la forma che desiderate, con l'attrezzo apposito o con i rebi di una forchetta o con le mani... io volevo degli gnocchi rustici e veloci da realizzare quindi ho semplicemente formato delle pallette e con un dito le ho scavate al centro e dato la forma.

4
Done

Preparate il condimento per gli gnocchi: tagliate il guanciale e fatelo saltare in una padella antiaderente.
Contemporaneamente pulite bene i finferli e, solo se necessario, sciacquateli velocemente con pochissima acqua.
Quando il guanciale sarà rosolato aggiungete i finferli e dopo qualche minuto sfumate con un bicchierino di grappa.
Fate sfumare l'alcol, salate e aggiungete dell'olio extravergine d'oliva Cericola.
Fate amalgamare il tutto e, se necessario, aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura

5
Done

Lessate le castagne in acqua calda, fin quando non saranno morbide.
Fatele raffreddare e sbucciatele.
Volta sbucciatele riducete come delle briciole molto grossolane e saltatele in padella con un filo d'olio extravergine d'oliva Cericola.

6
Done

Lessate gli gnocchi per pochi minuti in una pentola di acqua salata, la cottura sarà molto veloce quindi siate pronti a scolarli con una schiumarola appena saliranno in superficie.
Passateli nella padella con il condimento e delicatamente incorporate il tutto aggiungendo qualche foglia di salvia.
Servite aggiungendo un filo d'olio extravergine d'oliva Cericola a crudo e le briciole di castagna.

Daniela

previous
Torretta scomposta di pan di spagna al maraschino con crema di blue 61, melograno e corallo di Ginger rosso.
next
Tartare di tonno e avocado con olio extravergine aromatizzato al limone
Facebook Comments

Add Your Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.