Kofta di agnello con pita greca

1.2K

Ciao a tutti! Per inaugurare un blog che si chiama “La forchetta sull’atlante” non potevo proporre una ricetta italiana… mi sembrava troppo scontato. Quindi partiamo da una ricetta che amo particolarmente: Kofta di agnello.

Si tratta di una ricetta molto semplice e veloce da realizzare, con un gusto speziato e deciso.

Il Kofta (Kafta, Kufta, Keften, Chiftea in base al paese d’origine) viene preparato in gran parte del Medio Oriente (Egitto, Israele, Turchia…) ma anche in Pakistan, India, Bangladesh e, ovviamente, Grecia e Cipro.

Ci sono tantissime varianti ed in ogni paese vengono utilizzati diversi tipi di carne, spezie e contorni.

L’agnello o il vitello vengono usati principalmente in Afganistan, Armenia e nei balcani, mentre in India, Pakistan e in Turkia alle carni usuali si aggiunge anche il montone.

Ed infine In Grecia e a Cipro troviamo la varietà maggiore: vitello, manzo, maiale e agnello (anche usate  in un saporitissimo miscuglio).

Fritto, arrostito, al forno, in tajine o in umido… con diverse spezie e diversi contorni (con salsa di yogurt, tzatziki, insalate di cavolo rosso o patate) è un piatto adatto alla sperimentazione.

Ho provato  questa ricetta tantissime volte ma quella provata oggi è, in assoluto, la mia preferita! Vediamo insieme come prepararla??

Kofta di agnello con pita greca

Kofta di agnello alla piastra, servita con pita greca.
Porzioni 4
Preparazione 20 min
Cottura 10 min
Tempo totale 30 min

Ingredienti

  • 300 grammi di agnello macinato
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi d’aglio
  • 2 pomodori medi poco maturi
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di pan grattato
  • 1 cucchiaino di cumino
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di coriandolo o prezzemolo fresco
  • 1 cucchiaino di paprika anche affumicata
  • pepe nero
  • sale
  • olio EVO
  • 4 pezzi pita
  • 4 fiori di zucca decorazione

Istruzioni

  • Far scaldare l’olio EVO in una padella e rosolate la cipolla sbucciata e finamente tritata e un paio di spicchi di aglio sbucciati e tagliati sottilmente.
  • Nel frattempo grattugiate un paio di pomodori (poco maturi), facendoli scolare dal liquido in eccesso.
  • Quando la cipolla e l’aglio sono ben rosolati trasferiteli in una scodella e amalgamatevi la carne tritata, il pomodoro, le spezie, l’uovo e il pan grattato.
  • Mescolate per amalgamare bene gli ingredienti, dopodichè salate e pepate.
  • L’impasto deve essere umido e non troppo duro.
  • Iniziate a far scaldare la griglia (o il barbecue).
  • Formate otto polpette allungate della lunghezza di dieci cm e infilate ogni kofta con uno stecchino di legno.
  • Poco prima di procedere alla cottura spennellare i kofta con l’olio EVO in modo che non si attacchino sulla griglia e rivestite con la carta alluminio la parta di stecchino che rimane fuori dalla carne (In questo modo il legno non brucierà a contatto con la griglia rovente).
  • Adagiatre lo spiedino sulla griglia rovente per 8-10 minuti, girando un paio di volte in modo da formare una bella crosticina abbrustolita.

Note

Per servire il piatto ai miei ospiti io ho usato una pita greca (riscaldata) con all’interno due kafta e un fiore di zucca (appena scottato).
Provate a servirlo avvolto all’interno della pita (sempre calda) con una salsa tzatziki.
Se non vi piace la carne di agnello potreste sostituirla con manzo, pollo o maiale e sperimentare con le spezie che più si abbinano al tipo di carne scelta!
Chef: La forchetta sull’atlante
Portata: Secondi di carne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Like
Close
Daniela Ceravolo © Copyright 2021. All rights reserved.
Close