Ricette dal (mio) mondo
pane-alla-zucca-limpasto-bonci

Pane alla zucca con l’impasto di Bonci

Porzioni

8

Prep

3 hr

Cottura

45 min

Difficoltà

Portata

Intolleranze

  • Lactose Free
  • Vegan
  • Vegetarian

In questo strano autunno/inverno romano mi è capitato spesso di vedere, tra le amiche foodblogger, le foto di una meravigliosa zucca gialla… che proprio zucca non era.

Non so bene da chi ha preso il via questa moda ma, nell’ultimo mese, su pinterest, instagram e facebook c’è stato un proliferare assurdo di foto di pane alla zucca, in questa straordinaria forma che la zucca la ricorda veramente.

Poteso esimermi dalla sfida? Assolutamente no! Soprattutto perché l’impasto che quasi tutte hanno utilizzato è quello di Bonci, quindi il risultato faceva ben sperare: un pane soffice come un pan brioche, con una mollica di un bel color giallo/arancio ed una consistenza morbidissima. Non parliamo del profumo, vi invaderà la cucina!

_mg_6823

La cosa particolare di questo pane alla zucca è l’assenza di acqua, all’impasto viene aggiunta solo la purea di zucca che essendo ricca di acqua regalerà la giusta dose di idratazione al pane.

Il sapore è neutro quindi potrete utilizzarlo dalla colazione fino al dopocena, perfetto quindi con marmellate, composte, dolci e salumi. Come non amarlo? 🙂

Se volete dargli una connotazione decisa potete decidere di utilizzare spezie od odori particolari: aglio liofilizzato, spezie barbecue o salvia e rosmarino. Io ho deciso di lasciarlo neutro in modo da poterlo assaporare in più modi!

Preparatelo insieme a me, è più facile farlo che spiegarlo!

_mg_7041

Ingredienti

  • 800 grammi Farina di tipo 1
  • 200 grammi Farina di tipo Manitoba
  • 1100 Kg (da cui ricavare 700 grammi di crema) Zucca con la buccia
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 12 grammi Lievito di birra fresco
  • Sale
  • Spezie o odori a piacere (Salvia, rosmarino o aglio)

PROCEDIMENTO:

  • Lavate e tagliate la zucca a cubetti, fatela cuocere per circa 10 minuti in padella insieme al sale, gli odori che preferite e l’olio extravergine d’oliva, senza MAI aggiungere acqua.
  • Coprite la pentola con un coperchio e fate cuocere, girandola ogni tanto con cucchiaio in legno.
  • Una volta cotta togliete gli odori (salvia, rosmarino…) e riducetela in purea con il mixer o con un frullino ad immersione.
  • Lasciate da parte la crema di zucca a raffreddare ed occupatevi dell’impasto.
  • Mescolate la farina con il lievito sbriciolato, mischiate bene e poi unite la crema di zucca ormai intiepidita.
  • Impastate per circa 5 minuti fino a quando l’impasto si stacca da sola dalle pareti della ciotola senza più sporcarla, otterrete cosi un panetto morbido e liscio.
  • Fate lievitare l’impasto in un posto chiuso e lontano da correnti d’aria fino a che sia triplicato nel volume.
  • Quando l’impasto sarà lievitato potete formare il pane alla zucca, dovrebbero venirvi due belle pagnotte.
  • Per dare alla pagnotta la forma di zucca usate dello spago da cucina, precedentemente bagnato nell’olio (cosi da non farlo abbrustolire durante la cottura in forno) con cui farete 4 intrecci per così ottenere 8 spicchi: strizzare bene lo spago, disponete 4 fili come a formare una stella su un piano di lavoro  e poggiate l’impasto nel centro. Poi fate 4 nodi nella parte superiore centrale, fate attenzione a non stringere molto perché durante la seconda lievitazione l’impasto continuerà a crescere e prenderà la forma della nostra zucca! Se stringete troppo i fili rischierete di spaccare la zucca!
  • Mettete le pagnotte in una teglia coperta da carta forno, spennellatele con dell’olio extravergine d’oliva e fatele lievitare per 45 minuti, massimo 1 ora coperte da un canovaccio.
  • Prima di infornare, come decorazione, è bello mettere al centro delle pagnotte un rametto precedentemente bagnato nell’olio cosi da rappresentare il picciolo della zucca.
  • Alla fine della seconda lievitazione, cuocere in forno preriscaldato, in modalità statica a 200°C per 15 minuti poi abbassate la temperatura a 180° e continuate la cottura per altri 25 minuti circa, il pane assumerà un bel colore dorato.

_mg_6834

  • Appena sfornato tagliate il filo da cucina: tirate un lembo da un lato e si staccherà subito facilmente.
  • Fate raffreddare bene  prima di gustarlo.
  • Si conserva bene per 3/4 giorni coperto da un canovaccio.

_mg_7043

L’assoluta assenza di grassi di origine animale rende questo pane non solo vegetariano, ma addirittura vegano.

Facebook Comments
Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Pin on Pinterest0Share on LinkedIn0Share on Tumblr0Email this to someone

Share & Print

0 0 100 0

2 Commenti

  1. Woww!!! Lo rifarò di sicuro questo manignifico pane alla zucca. Mi piace un sacco la panificazione. E uso tantissimo la macchina del pane per fare l’impasto. Tu dici che cambia qualcosa; se Impasto con la macchina e finisco a mano?
    Brava!!!
    Un abbraccio Thaise

    • Grazie mille! Io lo rifarò sicuramente a Natale per farlo assaggiare a mia mamma. So che alcune l’hanno fatto con la macchina del pane, io ne ho fatto giusto due panetti ed ho impastato a mano anche perché é veramente un impasto molto veloce.
      Fammi sapere come ti viene! Un abbraccio 🙂

Lascia un commento

< buzzoole code