• Home
  • Dolci
  • Ciambelline al vino, le ‘mbriachelle laziali

Ciambelline al vino, le ‘mbriachelle laziali

0 0

Directions

E’ da tanto che volevo proporre sul blog la ricetta di questi biscotti, che io letteralmente adoro.
Hanno un’origine antichissima, una di quelle classiche ricette  legate  alla tradizione popolare, ai riti contadini e agli ingredienti della terra. E’ uno dei dolci laziali più tipici ed in dialetto  vengono chiamate  ‘mbriachelle  per l’abitudine di consumarle intinte nel vino dei Castelli.

box-per-immagine-in-evidenza

Fin dalle origini si preparavano con ciò che si aveva abitualmente in casa: farina,  olio d’oliva, zucchero e vino: bianco, rosso… ma anche liquoroso o vin cotto, a seconda delle disponibilità. Pochi, semplici ingredienti mischiati tra loro per un gusto inconfondibile e ineguagliabile.

Le prepariamo insieme? Vedrete quanto sarà semplice!

Ingredienti

  • 1 bicchiere Zucchero semolato
  • 1 bicchiere Olio extravergine d'oliva
  • 1 bicchiere Vino rosso
  • quanto basta (vedi ricetta) Farina
  • 1 cucchiaino Lievito per dolci
  • q.b per guarnire Zucchero semolato

PROCEDIMENTO:

  • In una grande ciotola versate lo zucchero, il vino rosso e l’olio extravergine d’oliva, mescolate bene con una  frusta a mano e poi iniziate ad aggiungere, poco per volta, la farina setacciata… sempre mescolando.
  • A metà procedimento aggiungete un cucchiaino di lievito.
  • L’impasto sarà quasi pronto quando non riuscirete più ad andare avanti con la frusta, iniziate ad impastare a mano aggiungendo altra farina fino ad ottenere una consistenza simile a quella degli gnocchi.
  • State attenti a che l’impasto non diventi troppo duro.
  • Quando l’impasto sarà pronto, staccatene dei pezzi, formate dei cordoncini corti ed uniteli per formare delle ciambelline.
  • Passate nello zucchero semolato solo un lato e poggiatele su una teglia con della carta da forno.
  • Infornate a 180° per circa 15/20 minuti, saranno pronte quando saranno belle dorate.
  • Le ciambelline al vino possono essere conservate per parecchi giorni ben chiuse in una scatola di latta o in un barattolo di vetro.

_mg_7153

La mia unità di misura è stato un bicchiere di plastica e la farina è calcolata in base a quello, per cui potrebbe servirvi più o meno farina in base a quanta farina “si prende” l’impasto.
Spesso si aromatizzano con anice, semi di finocchio o nocciole, la ricetta originale non prevede aggiunte ma si prestano a mille personalizzazioni, provate e non ve ne pentirete!

_mg_7170

(Visited 8 times, 1 visits today)
Ciambelline al vino, le ‘mbriachelle laziali

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Bookmark this recipe

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

Features:
  • Lactose Free
  • Vegan
Cuisine:
Share

Daniela

previous
Pumpkin Pie: la Torta americana alla zucca (versione senza lattosio)
next
Mezze Maniche artigianali con crema di zucca e guanciale amatriciano
Facebook Comments

Add Your Comment